Iniziative e progetti

Stampa


INIZIATIVE E PROGETTI


Selezionare dal menù soprastante il servizio desiderato.

MoglianoMangiaBene.jpg

Amministrazione, ULSS 9 E Slow Food insieme per la buona alimentazioneTOTEM.jpg

 

L’alleanza importante tra Comune di Mogliano Veneto, ULSS 9 e Slow Food ha sviluppato il progetto “Mogliano Mangia Bene”: un percorso di promozione della cultura della buona alimentazione.

 

Saper scegliere, rispettare le stagionalità, privilegiare i prodotti a “chilometro zero”, significa adottare uno stile di vita sano, contribuire allo sviluppo e alla  valorizzazione del territorio e delle sue attività.

 

“Mogliano Mangia Bene” si sviluppa in due filoni: il primo con l'Ulss 9,

“Un progetto in comune” che, grazie al contributo di numerose associazioni e dei commercianti locali, rappresenta una vera e propria campagna istituzionale di comunicazione in grado di guidare il consumatore verso scelte vantaggiose, salutari e consapevoli.

 

In Città compariranno nei prossimi giorni dei grandi poster attraverso i quali sarà spiegata alla cittadinanza la finalità del progetto, gli esercenti aderenti saranno riconoscibili grazie a materiale promozionale esposto in vetrina e, mese dopo mese, tutti s’impegneranno a proporre i prodotti del periodo, illustrandone caratteristiche, qualità e benefici.

 

Il secondo filone del progetto “Mogliano Mangia Bene” ha come partner Slow Food con il percorso “Pensa che Mensa”, attraverso il quale anche le mense scolastiche del territorio, progressivamente, introdurranno i “prodotti ortofrutticoli del mese” nei menù dedicati ai giovani cittadini moglianesi.

Inoltre per insegnanti e genitori verranno realizzati a cura di Slow Food degli incontri di formazione dedicati alla scelta, all'acquisto e al consumo quotidiano del cibo.

 

 

 

 

 

 

 

PensaCheMensa.jpg

UnProgettoInComune.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

.

.


MOGLIANO MANGIA BENE – UN PROGETTO IN COMUNE

Un progetto in comune è una proposta volta ad assicurare la salute delle persone e in particolar modo dei bambini moglianesi grazie all'incentivazione del consumo di frutta e di verdura di stagione.

 

La campagna, avviata nel mese di febbraio, si svilupperà attraverso la promozione mensile di un frutto e una verdura di stagione, come da calendario deciso con tutti gli stakeholders del territorio: il consumo di questi articoli verrà proposto in tutte le scuole di Mogliano Veneto grazie alla presenza del materiale informativo del mese e in tutti gli esercizi commerciali aderenti al progetto, facilmente riconoscibili attraverso la vetrofania di Mogliano mangia bene esposta ben visibile nelle porte dei negozi.

 

Tale proposta viene resa possibile grazie al prezioso contributo di numerose realtà del territorio quali Altromercato, Apio, Ascom Treviso, Cgd, Coop Consumatori nord est, Cooperativa Comunica, Gas, Pro Loco, Slow Food e tutti gli esercizi commerciali aderenti al progetto sotto il coordinamento dell'Ulss 9 e dell'ufficio istruzione del Comune di Mogliano Veneto.

 

Particolarmente prezioso è l'intervento di Slow Food che impegnato nel progetto Mogliano mangia bene - Pensa che mensa ha deciso di offrire il suo contributo mettendo a disposizione mensilmente schede didattiche per gli insegnanti al fine di accompagnare gli alunni verso una migliore conoscenza dei singoli prodotti.

 

Anche le attività dei laboratori didattici gestiti da Comunica sono incentrate per tuto l'anno scolastico 2015-2016 alla scoperta del mondo vegetale con particolare attenzione alla frutta e verdura di stagione e mensilmente i lavori vengono raccolti in una ricca newsletter.

 

Grande inoltre è l'entusiasmo che traspare poi dai lavori delle singole scuole che si stanno cimentando con grande abilità: è davvero incredibile la fantasia e la ricercatezza nell'illustrare le caratteristiche , le qualità e i benefici dei prodotti ortofrutticoli del mese che caratterizzano tutti gli elaborati di ogni scuola.

 

Seguici su Facebook alla pagina Mogliano Mangia Bene


MoglianoMangiaBene.jpg

 

Pensa che Mensa a Mogliano Veneto

 

 

Premessa e impostazione pedagogica

Slow Food lavora per promuovere una cultura alimentare attenta alla qualità organolettica, alla sostenibilità ambientale e alla valorizzazione del lavoro di agricoltori, allevatori, pescatori, artigiani del cibo e cuochi.

Puntando sulla centralità del piacere e del gusto, l’impostazione pedagogica di Slow Food introduce una lettura complessa del “sistema cibo”, includendo, oltre a implicazioni salutistiche, anche riflessioni sociali, ambientali, economiche, antropologiche, di produzione, trasformazione e consumo.

 

 

Il percorso educativo Pensa che Mensa a Mogliano Veneto

L’Ufficio Educazione di Slow Food si pone l’obiettivo di migliorare l’approccio del cittadino nei confronti del cibo, con particolare attenzione ai bambini e ai ragazzi, dalla mensa alla quotidianità di casa.

Visto che il Comune di Mogliano Veneto ha mostrato l'interesse e l'esigenza di lavorare su temi legati all'educazione alimentare, Slow Food Italia in collaborazione con la Condotta Slow Food Treviso propone alcune azioni capaci di integrarsi con quelle già previste dal progetto del Comune Mogliano Mangia Bene, in collaborazione con l’Azienda Ulss 9 Treviso e gli attori locali coinvolti.

Le attività proposte riguarderanno:

 

 

Nel periodo compreso fra Febbraio e Giugno, verranno elaborate mensilmente delle schede didattiche relative agli ortaggi stagionali promossi dal progetto Mogliano Mangia Bene.

Tali schede saranno veicolate in formato digitale al corpo insegnanti e forniranno degli spunti didattici utili a presentare gli ortaggi e le ricette presenti in menù, in classe e in mensa.

 

 

I lavori di coltivazione e raccolta degli Orti in Condotta Slow Food già attivi saranno allineati il più possibile con la promozione degli ortaggi prevista dal progetto Mogliano Mangia Bene.

 

Nel periodo compreso da Febbraio a Giugno saranno proposti 4 momenti formativi realizzati da esperti Slow Food dedicati ai genitori referenti delle commissioni mensa e del comitato tecnico degli Istituti Comprensivi di Mogliano Veneto.

In questo modo l'azione promossa sul territorio dal progetto Pensa che Mensa a Mogliano Veneto troverà eco a scuola, nell'orto scolastico, in mensa e a casa, rafforzando l'efficacia e i benefici a lungo termine.

 

Tutte le attività di Pensa che Mensa a Mogliano Veneto sono realizzate grazie al sostegno di Cadoro Supermercati.


PICCOLI PASSI… GRANDI SORRISI (IX EDIZIONE)

 

A partire da sabato 13 gennaio 2018, presso l'asilo nido Lilliput di Mogliano Veneto, prenderà il via un prezioso ciclo di incontri per neogenitori e bimbi da 0 a 12 mesi a cura dell’ostetrica Giusy Zanatta con il contributo delle pedagogiste Enrica Morando e Claudia Puzzovio, organizzato dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione di Mogliano Veneto.

 

Gli incontri avranno luogo nella mattina di un sabato ogni quindici giorni dalle 10.00 alle 12.00 sino al 01 giugno 2018, con l’obiettivo di favorire lo scambio relazionale tra genitori e neonati, utilizzando diverse tematiche su cui confrontarsi al fine di raggiungere nella nuova famiglia un nuovo equilibrio psico-fisico.

 

La partecipazione, libera e gratuita, è subordinata all’iscrizione.

 

La socializzazione, lo scambio di idee e di curiosità tra genitori alle prime armi, il confronto sulle prime difficoltà, sono aspetti fondamentali per consentire un percorso di vita più sereno sia per le mamme e i papà che per i bebè.

 

L’Amministrazione Comunale moglianese ha deciso di promuovere il corso “Piccoli passi… Grandi sorrisi”, nella consapevolezza che si tratta di una serie di incontri di grande utilità per le famiglie che nascono e crescono nel nostro territorio.

 

Inoltre, nel corso della primavera 2018, altri incontri utili nell'accompagnamento alla crescita dei bambini, anche più grandi, verranno proposti come occasioni di formazione.

 

“Credo che nel mondo d'oggi sia davvero indispensabile favorire quelle occasioni di incontro, confronto e dialogo che aiutano le famiglie a non sentirsi sole nel loro compito educativo. Sfruttare quest'occasione di essere genitori capaci di creare famiglie serene - commmenta il sindaco Carola Arena - credo possa essere l'unica strada per crescere come comunità”.


 

 


 

DONAZIONI GABBIANELLA

 

Presso i nidi in famiglia di Mozart e di Kelly, siti in via Roette 20 a Zerman di Mogliano Veneto, vengono organizzati dall'associazione La Gabbianella, anche per l'anno scolastico 2014-2015,  una serie di laboratori linguistici di lingua inglese e tedesca che hanno per scopo il potenziamento, attraverso il gioco, delle conoscenze linguistiche dei bambini di età compresa fra i 3 ed i 10 anni suddividendoli in gruppi di età omogenea.

 

Le attività, realizzate grazie alla professionalità di esperti di lingua in campo educativo, riguardano la lingua inglese, nella giornata del mercoledì dalle 17.00 alle 18.00, e la lingua tedesca nella giornata del lunedì dalle 17.00 alle 18.00.


Queste proposte, oltre che grandi occasioni di apprendimento attraverso il gioco, diventano anche delle risorse per tutta la comunità moglianese: infatti non sono realizzate con scopo di lucro bensì quanto ricavato dagli incontri, per volere delle referenti dell'asociazione La Gabbianella Monica Bianco e Marina Bettio, viene destinato periodicamente alle scuole del territorio attraverso donazioni di materiale didattico rispondente alle esigenze delle diverse scuole.


"Devolvere il ricavato di un'attività a sostegno di iniziative di utilità per la comunità dimostra una grande sensibilità e un elevatissimo senso civico che sarebbe da prendere come esempio. Spero davvero - commenta il Sindaco Carola Arena - che possa essere l'inizio di una gara di solidarietà che fa bene alla comunità sia sotto il profilo materiale, rispondendo alle esigenze concrete, sia sotto il profilo valoriale, alimentando quel senso di appartenenza alla comunità che è testimonianza indispensabile per far crescere e maturare l'attenzione verso l'altro nei cittadini moglianesi a cominciare dai più piccini. Moglianesi che hanno capacità per fare e volontà di mettersi in gioco ce ne sono di sicuro molti: ciascuno troverà certamente il modo migliore di esprimersi; consideriamo comunque che anche partecipare a quest'iniziativa come fruitori del servizio è comunque portare il proprio contributo per un progetto importante."