Aree tematiche

PAES

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

 

Stemma

Città di Mogliano Veneto

Assessorato all'Ambiente


PAES

QUESTIONARIO PAES 2017

 

IL PATTO DEI SINDACI

L'IMPEGNO DI

MOGLIANO VENETO

COSA ABBIAMO

GIA' FATTO

LA PROVINCIA

ENTE DI SUPPORTO

BIBLIOGRAFIA

DOCUMENTI SPUNTI

 

Il Consiglio Comunale di Mogliano Veneto, venerdì 28 agosto, ha approvato il proprio PAES, il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, attraverso il quale contribuire al rispetto del cosiddetto “Patto dei Sindaci”, il protocollo europeo attraverso il quale i primi cittadini si impegnano a porre in essere tutte le azioni utili per ottenere, entro il 2020, la riduzione del 20% delle emissioni di anidride carbonica.

 

“Questo strumento - spiega il Sindaco, Carola Arena – è il frutto di un lungo lavoro congiunto con i Comuni di Paese, Quinto, San Biagio, Silea e Vedelago coordinato dalla Provincia di Treviso. Il PAES, a Mogliano, ha visto anche il coinvolgimento di tutti i cittadini attraverso la somministrazione di questionari “porta a porta” e online e la promozione di diverse serate pubbliche di approfondimento. In questo senso è assolutamente importante rilevare due dati: il 64% delle famiglie ha eseguito lavori di riqualificazione energetica delle proprie abitazioni e il 50% degli intervistati ha manifestato la propria disponibilità ad apportare migliorie agli immobili di proprietà. Questo è un segno evidente di quanto la sensibilità ambientale sia forte a Mogliano, ma come questa debba essere supportata da un sostegno tecnico ed economico adeguato da parte del Comune”.

 

Il PAES, ovviamente, oltre a fotografare l’esistente e a porre obiettivi di miglioramento, indica azioni concrete che, settore per settore, l’Amministrazione Comunale dovrà produrre anche attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie e di soluzioni edilizie maggiormente moderne rispetto a quelle che furono attuate all’epoca della costruzione degli edifici.

 

Sono molte le azioni indicate dal PAES, tra le quali il bikesharing, il Pedibus, la piantumazione di alberi e la creazione di zone boschive, il varo di impianti idroelettrici di piccola taglia, l’alleggerimento del traffico sul Terraglio, attività formativa e di sensibilizzazione della cittadinanza, l’efficientamento degli edifici pubblici e la gestione dell’energia, il risparmio energetico in ambito turistico, gli erogatori a basso flusso, impianti solari, il potenziamento della ciclabilità, Caldaia Amica e l’Ottimizzazione degli Impianti di Pubblica Illuminazione.

 

Tra gli interventi maggiormente strutturali, ricordiamo:

 

Edifici pubblici e gestione energia

INTERVENTI SPECIFICI: il piano di efficientamento energetico degli edifici di proprietà̀ comunale includerà̀ adeguamenti di impianti, riqualificazioni strutturali, sistema di gestione dei consumi, ottimizzazione dei contratti di fornitura. L'Azione sarà̀ conseguita:

  1. con interventi diretti (appalti pubblici di riqualificazione energetica degli edifici pubblici) inseriti nei piano di Programmazione delle Opere Pubbliche (Piano triennale ed Elenco annuale): per il 2015 sono previsti interventi di adeguamento e riqualificazione presso le scuole Verdi e nella Palestra di Marocco
  2. attraverso l'Appalto calore in fase di studio per la gestione efficiente e il rinnovo degli impianti termici finalizzato al risparmio energetico negli edifici comunali
  3. con Interventi per la generazione di energie rinnovabili attraverso il ricorso a SEU (Sistemi efficienti di utenza)
  4. con l'inserimento nelle Convenzioni delle Associazioni con le quali il Comune collabora e che utilizzano edifici comunali, di clausole volte ad un impegno a raggiungere obiettivi per la riduzione dei consumi energetici, li dove non è già̀ previsto un impegno assunto dai gestori a realizzare interventi di riqualificazione.

 

Riduzione C02 (T. C02/A): 199,7 (elettricità̀) - 397,8 (combustibili)

 

Efficienza e risparmio nel settore terziario

 

OBIETTIVO: ridurre i consumi energetici (elettrici e termici) del settore terziario (uffici, esercizi commerciali, settore ristorazione, ecc).

INTERVENTI SPECIFICI: la riqualificazione potrà comprendere sia interventi di tipo strutturale sia misure di carattere più gestionale, per l’ottimizzazione degli usi elettrici e termici.

 

Risparmio energetico atteso[MWh/a]          2.289 (elettrici)+ 10.773,5 (termici)

Riduzione CO2 [t CO2/a]                           3.210,6

 

Risparmio del Settore Turistico

 

OBIETTIVO: ridurre i consumi energetici del settore alberghiero.

 

INTERVENTI SPECIFICI: l’Amministrazione intende promuovere con gli albergatori e titolari di altre strutture ricettive un dialogo finalizzato a stimolare iniziative legate al risparmio energetico nel settore alberghiero come la produzione di energia da fonti rinnovabili, l'utilizzo di lampade a basso consumo, i ricambi di biancheria solo su richiesta, il risparmio di acqua e detergenti, l'impiego di alimenti “a chilometro zero”.

 

IL RUOLO DEL COMUNE: il Comune intende promuovere un protocollo d’intesa con le associazioni di categoria per la creazione di un Forum per l’energia, un “incubatore di idee e d’iniziative” che possa aggregare risorse provenienti dal mondo delle imprese, delle banche, dei super esperti (Progetto Intesa per l'Energia). L'Amministrazione proporrà inoltre agli albergatori diagnosi energetiche delle strutture, finanziate con una quota della tassa di soggiorno o stipulando una convenzione con professionisti, e organizzerà seminari sulle certificazioni ambientali in ambito turistico. Il Comune proporrà al settore alberghiero di sostenere forme alternative di turismo rurale, enogastronomico, cicloturismo, equiturismo: incentivare il turismo sostenibile ha lo scopo di caratterizzare l'offerta turistica valorizzando i contesti naturalistici, le presenze storico-culturali, i territori rurali, i centri storici, nonché la vendita di prodotti agricoli. Le strutture potranno proporre ai clienti servizi di noleggio biciclette e itinerari congiunti con mete di valore ambientale e naturalistico nei dintorni del territorio comunale (GiroSile, Bosco di Mestre). Sarà infine chiesto alle realtà turistiche di inserire il logo del Patto dei Sindaci nelle pubblicazioni promozionali.

 

Risparmio energetico atteso [MWh/a]      26,5 (termici) + 21,2 (elettrici)

Riduzione CO2 [t CO2/a]                        14,5

 

Erogatori a basso flusso

 

OBIETTIVO: ridurre i consumi di combustibile associato al riscaldamento degli ambienti domestici e dell’acqua calda sanitaria, per il miglioramento della qualità dell’aria nel territorio cittadino e la promozione del risparmio energetico.

 

INTERVENTI SPECIFICI: l'utilizzo dell'acqua potabile in ambito domestico ed il suo consumo influisce in modo significativo anche sui consumi energetici. Ridurre lo spreco di acqua vuole dunque dire abbassare i costi economici e ambientali legati non solo al suo consumo, ma anche all'energia e alle emissioni ad essa collegata. L’azione consiste nell’installazione di kit per il risparmio idrico costituito da rompigetto aerati ed erogatori a basso flusso per doccia.

 

Risparmio energetico atteso [MWh/a]         500

Riduzione CO2 [t CO2/a]                           101

 

Caldaia Amica

 

OBIETTIVO: ridurre i consumi di combustibile associato al riscaldamento degli ambienti domestici e dell’acqua calda sanitaria, per il miglioramento della qualità dell’aria nel territorio cittadino e la promozione del risparmio energetico.

 

INTERVENTI SPECIFICI: contributo economico di 500,00 € per la sostituzione delle vecchie caldaie con nuovi modelli ad alta efficienza energetica alimentate a metano.

 

Il contributo è concesso limitatamente alla sostituzione della vecchia caldaia, con altra nuova di fabbrica da installare a servizio dell’impianto termico individuale utilizzato per il riscaldamento (con o senza produzione di calda sanitaria).

 

Risparmio energetico atteso [MWh/a]        813,8

Riduzione CO2 [t CO2/a]                          164,4

 

Istallazione Impianti Solari Termici

 

OBIETTIVO: ridurre i consumi di combustibile associato al riscaldamento degli ambienti domestici e dell’acqua calda sanitaria attraverso l’impiego di energia rinnovabile.

 

INTERVENTI SPECIFICI: installazione da parte dei cittadini d’impianti solari termici al servizio delle proprie abitazioni.

 

IL RUOLO DEL COMUNE: il Comune intende:

  • Sensibilizzare ed informare i cittadini sui vantaggi sia in termini economici che ambientali dell'installazione di un impianto solare termico;
  • Promuovere iniziative di Gruppi di acquisto per rendere più concorrenziali i prezzi.

 

Risparmio energetico atteso [MWh/a]            3.833,1

Riduzione CO2 [t CO2/a]                              774,3

 

Ottimizzazione Illuminazione Pubblica

 

OBIETTIVO: ottimizzare e disciplinare l’illuminazione artificiale, diminuendo gli sprechi di energia, aumentando la sicurezza del traffico veicolare e la percezione del senso di sicurezza nelle persone, rendendo la luce veicolo di aggregazione tra le persone nei luoghi di ritrovo e strumento di valorizzazione del territorio e integrazione delle bellezze naturali e architettoniche che sono patrimonio degli abitanti della città.

 

INTERVENTI SPECIFICI: l'Amministrazione ha approvato con delibera di C.C. n. 105 del 18/12/2014 il PICIL (Piano per il contenimento dell’inquinamento luminoso), che fornisce una fotografia completa dello stato degli impianti di illuminazione pubblica comunale, e i principi di ottimizzazione e corretta gestione degli stessi, disciplinando inoltre nuove installazioni, modi e tempi di adeguamento, manutenzione e sostituzione.

 

IL RUOLO DEL COMUNE: il PICIL contiene una puntuale pianificazione degli interventi, con indicazioni delle priorità relative, da svolgersi nel periodo 2015-2020.

 

TARGET: per la quantificazione dei risparmi si sono considerati i calcoli contenuti nel PICIL. In particolare, una potenza installata ridotta da 601,8 a 380,77 kW (con efficientamento delle tecnologie utilizzate, privilegiando ad esempio l’installazione di LED e comunque dismettendo le tipologie di lampade più obsolete).

 

Risparmio energetico atteso [MWh/a]      806,8

Riduzione CO2 [t CO2/a]                        364,6

 

Piano Ciclabile della mobilità

 

OBIETTIVO: Ridurre gli spostamenti in auto a favore dell’utilizzo della bicicletta.

 

INTERVENTI SPECIFICI: potenziamento dei percorsi ciclopedonali esistenti e realizzazione di nuovi percorsi interconnessi, oltre che ad iniziative volte alla diffusione della mobilità ciclabile.

IL RUOLO DEL COMUNE: l’Amministrazione ha già avviato o previsto i seguenti progetti:

  • riqualificazione di un tratto di via Barbiero, con spazio per la viabilità ciclabile e pedonale e collegamenti con le piste ciclabili esistenti (Opere inserita nell'Elenco annuale delle OOPP 2015);
  • approvato il Programma degli interventi per il collegamento ciclabile da Marocco a Zerman, con il quale è stato anche chiesto un contributo (in base a specifico bando) alla Regione Veneto;
  • realizzazione, in parte con finanziamenti regionali e comunali e in parte con finanziamenti privati, di una serie di interventi legati alla mobilità ciclabile che collegheranno organicamente il quartiere di Marocco (confine Provincia Venezia) con la frazione di Zerman (confine con Comune di Preganziol);
  • sistema di interconnessioni tra i piste esistenti e/o in progetto (BICIPLAN);
  • in materia dei Piani Urbanistici Attuativi, verifica della possibilità di realizzare piste ciclabili a completamento della rete dei percorsi esistenti;
  • per contrastare i furti e incentivare l'uso della bicicletta

come mezzo di interscambio col trasporto pubblico, si intende promuovere un presidio custodito delle biciclette in prossimità della stazione (BICIPARK), e comunque nuovi stalli per biciclette.

 

Risparmio energetico atteso [MWh/a]         1160,3

Riduzione CO2 [t CO2/a]                           295,4

 

 

PIANO DI AZIONE PER L'ENERGIA SOSTENIBILE

 

Contatti :

Comune di Mogliano Veneto - Ufficio Ambiente - Pianificazione

041 5930405 -

Mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Gaziantep Escort Ankara Escort eskişehir Escort Eryaman Escort izmit Escort Ankara rus Escort Escortlariz Ankara Escort istanbul Escort Ankara Escort Antalya Escort Ankara Eskort Eskişehir Escort istanbul Escort Ankara Rus Escort izmir Escort Cankaya Escort Bursa EscortMalatya Escort Adana Escort