Aree tematiche

La città

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

La città
Il Territorio
Luoghi e Nomi
Foto
Vicende storiche
Personaggi Illustri
Patrimonio Artistico

municipio mogliano v

Piazza Caduti 8 - 31021, Mogliano Veneto (TV)

Centralino: 041/59 30 111

Ufficio Comunicazione
Tel 041 59 30 213 - Fax 041 59 30 297

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Orari:
dal lunedì al venerdì, dalle ore 09.00 alle ore 12.00
il martedì ed il giovedì, anche dalle ore 15.00 alle ore 18.00


LE ORIGINI STORICHE DI MOGLIANO VENETO
Mogliano, che si richiama ad origini romane, perché sorta nell'agro altinate, dopo la distruzione subita ad opera degli Ungheri rinacque verso il 1000 con la fondazione del monastero benedettino. L'attuale città, sviluppatasi su questo primo nucleo, è erede quindi della civiltà romana, su cui si è innestata la civiltà cristiana, fondata sulla fede e sul lavoro agricolo. Ben presto attinse sviluppo dalla vita commerciale, che scorreva attraverso il Terraglio, portando alla nascita di artigianato e attività mercantili. Fu proprio questa sua condizione di punto d'incontro tra Treviso e Venezia, che incrementò la sua popolazione e favorì il sorgere di attività connesse all'assistenza, come l'Ospedale dei Battuti, attivo per oltre quattro secoli.
Sotto la Serenissima Mogliano, zona di villeggiatura, accentuò le sue caratteristiche di accoglienza e potenziò la sua attività agricola.
Dopo la decadenza collegata alle guerre napoleoniche e alle dominazioni straniere, essa rifiorì nel secolo scorso con nuove forme di ospitalità e di attività lavorative, dando vita ad istituti, tra i quali spicca il primo Pellagrosario privato d'Italia, e a colture, come quella delle pesche, che ne hanno portato il nome in tutta Europa.
Nuova conferma a questo suo destino l'ebbe in occasione della prima guerra mondiale, quando ospitò i comandi della III° Armata e numerosi ospedali da campo.
La sua gente maturò nel dopoguerra  nuove conquiste sociali con le Leghe Contadine e società di mutuo soccorso. Nel secondo dopoguerra coll'aumento della popolazione è diventata città e continua a rimanere zona di contatto fra le attività di Venezia e Treviso, chiamata anche per scelta democratica al lavoro ed all'accoglienza.

LO STEMMA

Lo stemma del Comune di Mogliano Veneto, concesso, assieme al gonfalone, con Decreto del Presidente della Repubblica 18 gennaio 1988, presenta alcuni motivi che compendiano, mediante il simbolismo delle origini, l'identità storica ed esistenziale della città.


E' suddiviso in due partiti. Nel primo, su uno sfondo azzurro, campeggia un monte gobbato sopra al quale sono poste la luna e una stella a otto punte, che sono il simbolo dell'Abbazia Benedettina, attorno alla quale nell'anno 996 sorgeva un primo nucleo moglianese di un certo rilievo. Il monte poggia su una campitura dorata che rappresenta la campagna. Nel secondo partito, su uno sfondo verde, una cornucopia rovescia delle pesche e delle spighe, simbolo dell'abbondanza e della fertilità agricola della terra moglianese. Questi simboli poggiano su una campitura a onde azzurre e dorate, significando il legame che la città ha avuto nel passato con la repubblica veneziana. Il gonfalone è un drappo partito di bianco e di azzurro, riccamente ornato di ricami d'oro e caricato dello stemma sopra descritto, con la iscrizione in oro della denominazione della città.