Aree tematiche

CONFERENZA STAMPA DI FINE ANNO LA GIUNTA FA IL PUNTO SUI PRIMI SEI MESI DI AMMINISTRAZIONE

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Conferenza fine anno.jpgAlla conferenza stampa di questa mattina, il sindaco Davide Bortolato, unitamente alla Giunta comunale, al Presidente del Consiglio Lino Sponchiado e ad alcuni Consiglieri di maggioranza, ha incontrato i giornalisti per i tradizionali auguri e per fare il punto sui primi sei mesi di mandato amministrativo alla guida del Comune di Mogliano Veneto.

“Sei mesi intensi. Dopo una campagna elettorale combattuta, abbiamo iniziato un intenso lavoro di ascolto e programmazione. Riceviamo centinaia di telefonate, mail, richieste e come Sindaco accolgo circa un’ottantina di cittadini ogni mese”.

“La Città di Mogliano aveva un grande bisogno di essere ascoltata. Dopo anni di una amministrazione chiusa nel palazzo, abbiamo riscontrato proprio questo e il nostro impegno è quindi quello di continuare ad ascoltare e a dare risposte ai cittadini.

I moglianesi tengono alla loro città, ne sono innamorati, e moltissimi infatti mi fermano per strada o prendono appuntamento per portare suggerimenti o fare segnalazioni”.

“Preciso – continua Bortolato – che il primo periodo del mandato è quello in cui si progetta e in cui si cercano i finanziamenti per poi andare a realizzare, nella seconda parte del mandato, le opere e gli interventi. In base al principio della continuità amministrativa, le opere e i progetti messi in campo dalla passata amministrazione ritenuti validi vengono portati avanti con gli opportuni correttivi. È il caso di progetti in ambito scolastico, sociale e culturale, ma anche di opere pubbliche come le ciclabili di via Cavalleggeri, via Torni e via Altinia, o ancora la palestra della scuola media di via Gagliardi, o l’efficientamento della illuminazione pubblica”.

Il sindaco spende qualche parola anche in merito al personale del Comune. “Quando siamo arrivati l’aria lasciata dalla precedente amministrazione era molto pesante, ma investendo nei rapporti umani a cui diamo molto valore, ora c’è un clima sereno, nonostante il grosso carico di lavoro dovuto al turn-over per pensionamenti e spostamenti in altri Enti.

Abbiamo dato l’input all’ufficio personale di andare a sostituire chi se ne va e di incrementare il più possibile il numero dei dipendenti, nei limiti della legge”.

“Il programma elettorale è diventato il nostro programma di governo con l’approvazione in Consiglio comunale. Esso è assolutamente realizzabile, pratico e reale. Molti progetti sono infatti già stati avviati previa condivisione con le Associazioni di Quartiere, gli stakeholder e
i cittadini”.
LAVORI PUBBLICI
Nel 2020 vedremo partire i seguenti cantieri:
• 2° stralcio della pista ciclabile di via Cavalleggeri con il ponte sullo Zero
• 2° stralcio della pista ciclabile di via Altinia a Bonisiolo, fino al cimitero
• tunnel di collegamento dalla palestra alla scuola primaria di Campocroce
• passerella sul Rusteghin, a Campocroce
• passerella sulla Fossa Storta in via Carducci, nel quartiere Centro-Nord
• ristrutturazione delle scuole primarie Verdi, che vedrà il rifacimento della palestra e l’adeguamento sismico del fabbricato
• rifacimento completo dei bagni delle scuole medie R. L. Montalcini
• implementazione di 28 telecamere e 5 targa System
• asfaltatura di via Gagliardi, via Vian e via Gioberti
• sistemazione dello scoperto alle scuole di Marocco
• asfaltatura ingresso e tettoie per la Croce Rossa a Zerman.
Inoltre vi è tutta una serie di opere che ad oggi sono in fase di progettazione preliminare,
come:
• l’edificio dello sportello informativo-turistico sul Terraglio
• il restauro dell’edificio dell’ex metano in via Roma, che diventerà un piccolo centro polifunzionale con sede per il Quartiere Ovest-Ghetto e il CPIA (scuola per adulti)
• la realizzazione di nuovi loculi in cimitero e, più in generale, la stesura del piano regolatore cimiteriale per i prossimi trent’anni
• la pista ciclabile di via Roma, nel tratto tra via Magenta e via Vittorio Veneto
• la manutenzione straordinaria dei marciapiedi di via Roma
• Parco della Cultura nel complesso della ex Villa Longobardi.
“Una questione fondamentale che andrà a scandire la fattibilità di molte opere pubbliche è la causa in corso sul derivato. Il Comune ha già vinto in primo grado e in primavera ci sarà la sentenza di secondo grado. Un risultato positivo ci permetterebbe di ottenere importanti risorse per i moglianesi”.

“In merito ai lavori di ordinaria manutenzione relativi a fabbricati e viabilità, ogni mese vengono portati a termine centinaia di interventi: buche, segnaletica verticale, segnaletica orizzontale, scavo fossi, pulizia caditoie, dipinture, eccetera. Sono interventi sempre poco
citati, ma fondamentali e molto sentiti dai cittadini”.
AMBIENTE
Un importante risultato previsto anche dal programma di governo è stato quello di aver
aderito al Patto dei Sindaci, che impegna l’Amministrazione moglianese a ridurre del 40%
la CO2 entro il 2030.
“Per fare questo andremo a redigere il PAESC, un piano contenente tutta una serie di
misure che mirano a ridurre la CO2. Su questo obiettivo lavorerà anche la neo
commissione Ambiente, da poco istituita. Sempre per quanto riguarda l’ambiente, altre
novità in fase di redazione sono:
• la stesura del nuovo piano di contenimento delle antenne di telefonia mobile
• il piano di zonizzazione acustica, che arriverà in Consiglio a breve
• il censimento del patrimonio arboreo e arbustivo
• lo studio per la realizzazione di isole ecologiche interrate in centro storico
• la mobilità e micromobilità elettrica.
Tutti questi progetti non possono che fare di Mogliano una città sempre attenta e
all’avanguardia sul fronte ambientale”.
SICUREZZA E PROTEZIONE CIVILE
L’assessore alla Sicurezza urbana, ai Rapporti con i quartieri e alla Protezione civile,
Carlo Albanese ha riferito che anche nei suoi ambiti, molti punti del programma sono già
stati attuati, come:
• il controllo del vicinato, che ad oggi conta 381 volontari. Nel 2020 partiranno gli incontri
in Città per informare e raccogliere nuovi iscritti
• il regolamento di Polizia Urbana, strumento importante per la pubblica sicurezza
• il corpo intercomunale di Polizia Locale di Mogliano Veneto, Preganziol e Casier,
che dopo un lungo iter verrà siglato il 31 dicembre p.v.
Grandi progetti in cantiere con la Protezione civile, tra cui una nuova sede, i
festeggiamenti per i 30 anni di attività e una settimana di centri estivi aperti ai ragazzi che
desiderano conoscere più da vicino questa realtà.
CULTURA E TURISMO
Il vicesindaco e assessore alle Attività produttive, alla Cultura e al Turismo, Giorgio
Copparoni, ha informato in merito a:
• i lavori di restauro del teatro all'aperto che verrà sistemato e del Broletto, nuovo spazio
culturale per gli artisti moglianesi, a cui verrà rifatta l’illuminazione
• continuità di collaborazione e valorizzazione delle manifestazioni già esistenti con
Slow Food, Veneto a tavola e Proloco
• il nuovo sito istituzionale, previsto online da gennaio 2020, con una veste grafica
similare ad altre Amministrazioni regionali
• possibilità di creare una propria OGD (organizzazione gestione della destinazione) con
altri comuni limitrofi, di concerto con la Regione
• problematiche evidenziate in attesa di creare il nuovo piano del mercato del pesce. A
questo scopo sono stati aperti tavoli con le organizzazioni sindacali degli ambulanti
• il cartellone eventi del Natale, che quest’anno per la prima volta si è esteso anche ai
Quartieri e alle Frazioni della Città
• istituzione delle benemerenze cittadine che verranno assegnate il prossimo 30
dicembre in sede di consiglio comunale ai moglianesi che si sono distinti in 4 ambiti:
politica, cultura, imprenditoria, associazionismo/sociale.
SPORT E TRADIZIONI LOCALI
Enrico Maria Pavan, assessore allo Sport, alle Identità e alle Tradizioni locali, ha elencato
gli interventi conclusi durante i suoi primi sei mesi:
• i lavori di rifacimento degli spogliatoi presso lo stadio
• l’omologazione del campo del Calcio Marocco, che ora può finalmente tornare a
giocare le sue partite in casa
• l’avvio della ricostruzione della Club House, delle cucine e dei bagni presso lo stadio
del rugby
• l’avvio di una proficua collaborazione con il Centro Ricerca Storica Astori per far
conoscere a tutta la Città la raccolta lasciata da Don Polo.
Altri progetti importanti in fase di studio sono:
• la piscina, per la quale si sta valutando di attuare un partenariato pubblico-privato
• la cittadella dello sport. L’intenzione è quella di indire un concorso di architettura per
andare a definire il piano regolatore dell’area
• creare una fiera dell’artigianato, dell’allevamento e dell’agricoltura.
SOCIALE, PARI OPPORTUNITÀ, POLITICHE GIOVANILI
L’assessore alle Politiche sociali, alle Politiche abitative e alle Pari Opportunità, Giuliana
Tochet, è intervenuta in merito ai progetti dedicati ai giovani, ai minori, ai disabili e agli
anziani. In particolare:
• sul progetto di doposcuola per bambini con problematiche sociali, Famiglie in Rete
• disponibilità del trasporto scolastico di minori disabili alle scuole superiori per i
laboratori pomeridiani e del sabato mattina, con automezzi dotati di pedana di elevazione
motocarrozzine
• sulle opportunità di inserimento lavorativo delle persone appartenenti a categorie
socialmente svantaggiate e fragili
• sul sostegno alla spesa sociale alle famiglie indigenti
• sui progetti di invecchiamento attivo e socializzazione dell’anziano isolato, quali Filò
digitale (con ULSS 2), Casa di Quartiere (con l’istituto C. Gris) e Buon Samaritano, per il
ritiro pasti non porzionati nelle scuole da parte degli assistiti che vivono da soli
• sui laboratori di socializzazione in sinergia con il distretto sanitario
• sugli alloggi ATER assegnati a 4 famiglie moglianesi in emergenza abitativa
• sugli incontri mirati con gli stakeholder per il co-housing
• sulle pari opportunità, in merito ai progetti di sensibilizzazione della cittadinanza su temi
molto importanti per le donne, come il femminicidio.
URBANISTICA E SCUOLA
L’assessore all’Edilizia e all’Urbanistica, alla Scuola e alle Politiche educative e alle
Risorse Umane, Martina Cocito, ha riferito di essere impegnata nel portare avanti:
• per la scuola, diversi progetti come ad esempio il progetto RispettiAMOci
• per l’edilizia/urbanistica, la redazione del regolamento edilizio tipo, le basi per il piano
degli interventi e diversi incontri con gli stakeholder del territorio.

antalya escort adana escort ankara escort hatay escort bodrum escort gaziantep escort kayseri escort samsun escort afyon escort manisa escort