POLITICHE GIOVANILI: APPROVATA GRADUATORIA AMMESSI ALLA CO-PROGETTAZIONE

Venerdì 04 Gennaio 2019 12:27 Articolo letto 273 volte

Stampa

ComuneMogliano-politiche-giovanili-LD_1.jpgA.S.D. Officina 3102, Comunica Coop. Sociale, Oratorio Don Bosco Mogliano, Formaset Scarl, Associazione Abconlus e A.P.S. Centro Artistico Culturale G.B. Piranesi. E’ questa la graduatoria finale delle Associazioni dichiarate ammesse alla co-progettazione e realizzazione di azioni in favore dei giovani moglianesi nel periodo 2019/2020, sulla base delle valutazioni proposte dalla Commissione giudicatrice e dei criteri indicati nell'avviso pubblico.

 

Queste associazioni avevano presentato la propria manifestazione di interesse in base al bando pubblico dello scorso aprile, assieme a Associazione Chaos, FC Unionpro 1928 e Spazio Verdeblu' Snc, che però non hanno ottenuto la valutazione minima prevista per l’ammissione e il Mogliano Rugby 1969 SSD ARL, scartata per un vizio documentale non sanabile. Officina 3102 è capofila in riunione con altre 5 associazioni, mentre l’Associazione Abconlus è capofila in riunione con altre 4 associazioni.

 

“Siamo soddisfatti dell’ampia partecipazione del volontariato cittadino al bando per la co-progettazione e realizzazione di interventi e azioni nell’ambito delle politiche giovanili per i prossimi due anni. La Commissione ha esaminato le proposte, anche se a livello embrionale, e ha riscontrato la validità di una buona parte di esse. Ne scaturirà senza dubbio un’offerta di azioni rivolte ai giovani di più ampio spettro e maggiore impatto e questo avrà ricadute positive. Ora si passerà alla co-progettazione con i nostri uffici, per poi passare alla fase operativa”, commenta il Sindaco Carola Arena.

 

Gli ambiti tematici di progettazione individuati dall’Amministrazione comunale nel bando erano partecipazione e cittadinanza attiva; informazione, comunicazione e linguaggi giovanili; promozione della creatività giovanile; sinergie territoriali con associazioni e istituzioni scolastiche; promozione del benessere psicosociale delle giovani generazioni.

 

“Il bando ha raggiunto il suo obiettivo di coinvolgere un gran numero di associazioni e realtà del territorio che si occupano di giovani per sviluppare nuove progettualità da mettere in rete per creare vere opportunità per far diventare i giovani moglianesi protagonisti. Un primo passo è riuscito, ora inizia la fase delicata della co-progettazione e dell’attuazione, che si rivolgeranno direttamente ai giovani moglianesi che ne devono diventare protagonisti”, commenta Daniele Ceschin, assessore alle politiche giovanili.

 

Il bando, infatti, nacque dall’esigenza di raggiungere lo scopo di favorire la cultura della partecipazione attiva alla vita della città, del senso civico, della legalità, del rispetto delle regole da parte dei giovani moglianesi, che sono il futuro, e il futuro non si può improvvisare. Intento dell’ Amministrazione è anche dar vita a percorsi che favoriscano l’accesso dei giovani al mondo del lavoro e dell’auto-imprenditorialità giovanile, mettendo in rete esperienze e idee diverse per aumentare l’efficacia delle politiche giovanili del Comune, col coinvolgimento dei giovani nella vita cittadina.

 

L’Amministrazione ha anche stanziato una dotazione economica a supporto dei progetti che saranno poi scelti. Si tratta di 44 mila euro per le due annualità. Inoltre il Comune potrà sostenere la realizzazione dei progetti attraverso la partecipazione dei propri uffici e servizi alla loro co-progettazione e realizzazione coordinando gli interventi e dando la possibilità di utilizzare propri spazi e i propri strumenti di comunicazione.

 

Mogliano Veneto, 04 gennaio 2019