Aree tematiche

Elezioni politiche 2018 e voto per corrispondenza

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Il sito del Ministero degli affari Esteri dà le prime indicazioni per il voto degli italiani all’estero in occasione delle prossime elezioni politiche che si svolgeranno nel primo semestre del 2018.

Il Ministero, nel ricordare che il Voto è un Diritto tutelato dalla Costituzione Italiana e che, in base alla Legge 27 dicembre 2001, n.459, i cittadini italiani residenti all’estero, iscritti nelle liste elettorali della circoscrizione estero, possono votare per posta, raccomanda agli italiani residenti all’estero di di controllare e regolarizzare la propria situazione anagrafica e di indirizzo presso il Consolato di competenza.

Il Ministero ricorda anche che è possibile, in alternativa, scegliere di votare in italia presso il proprio comune di iscrizione AIRE, effettuando un’apposita comunicazione al Consolato entro il prossimo 31 dicembre. La comunicazione di opzione per il voto in Italia può essere scritta su carta semplice e - per essere valida - deve contenere nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza e la firma dell’elettore. Il modulo per effettuare la dichiarazione può anche essere scaricato direttamente dal sito internet di ciascun Consolato.

Infine il Ministero precisa che nel caso di opzione per votare in Italia non sarà possibile richiedere alcun rimborso per le spese di viaggio sostenute ma solo le agevolazioni tariffarie all’interno del territorio italiano. Il rimborso delle spese di viaggio, nella misura del 75%, saranno invece garantite per gli elettori che siano residenti in Stati dove non vi sono le condizioni per votare per corrispondenza.

Scarica modulo

Vedi la notizia sul sito del Ministero degli Affari Esteri

wso shell wso shell Indoxploit Shell wso shell hacklink hacklink satışı hacklink deface mirror hacklink wso shell